Il finale di stagione di Agent Carter

Niente citazioni fumettose a questo giro, che tolto il solito nome di una vecchia star del cinema (Rosalind Russell) e quel bel faccino che compare a fine puntata e che tutti riconoscerete dai film di Cap, non ho trovato nulla da segnalare.

Captain-America-The-Winter-Soldier-Dr-Arnim-Zola

Finale di stagione forse un po’ affrettato e sbrigativo (solo io mi aspettavo che il Leviathan, come mega-organizzazione russa segreta, fosse un pochino più grande di un solo psichiatra in cerca di vendetta?), ma che ho trovato piacevole come al solito e offre una bella conclusione allo sviluppo dei personaggi. L’apparizione di Zola alla fine promette belle cose per il futuro, che devono ancora mostrarci tutta quella faccenda della nascita dello SHIELD e dell’infiltrazione da parte dell’Hydra…Sperando che la seconda stagione si faccia.

Insomma, per essere stato un piccolo tappabuchi tra una stagione di Agents of SHIELD e l’altra, questo Agent Carter è stato fatto con cura. Ci ha mostrato personaggi interessanti, buone interpretazioni, trovate intelligenti, e una trama godibile non intaccata da episodi inutili per allungare il brodo. Gli autori sono riusciti a piazzare abbastanza spunti da rendere interessante un prequel, una storia che sappiamo già come finirà e dove andrà a parare, mettendo l’accento sui drammi dei protagonisti e sulla ricostruzione del periodo in cui si svolge. Per me rimane il picco qualitativo più alto toccato in televisione finora da una serie presa dai fumetti.

Lunga vita a Peggy Carter.

Scritto da: L’Escapista

download

||||| 1 Mi Piace! |||||